Vimar 01913

L’automazione del controllo GSM come idea di casa firmata Vimar.

Il cronotermostato 09113 è uno strumento per il controllo della temperatura, sia riscaldamento che condizionamento, a funzionamento elettronico che abbiamo imparato ad apprezzare molto velocemente, a seguito di un’attenta analisi delle sue caratteristiche essenziali che vorremmo condividere con voi, valutandone pro e contro.
cronotermostato-funzionamento-con-scheda-telefonino
L’opinione verso questo cronotermostato Vimar è stata molto positiva, sin dalle prime battute, merito anche del manuale desisamente chiaro, scaricabile anche da internet. Il marchio Vimar, associato al comfort domestico, dopo aver conquistato il pubblico online con la vendita di quel capolavoro di semplicità e design di Vimar Plana (la presa di corrente più famosa in Italia), presenta questo cronotermostato, sulla scia del successo ottenuto con il dispositivo settimanale digitale 01910.

Caratteristiche e funzionamento

Facile da installare, il termoregolatore 01913 ha un funzionamento ad elettricità e per la precisione, necessita di alimentazione 120-230V 50-60 Hz.

Per risolvere il problema del reset del dispositivo termico in caso di blackout o di avaria del collegamento della rete elettrica di casa, Vimar Idea ha previsto anche la possibilità di offrire un’alimentazione a batterie. Basterà utilizzare 2 pile AAA NiMH da 1,2 V per garantire un’autonomia all’apparecchio di termoregolazione di circa 1 anno e mezzo. La durata del cronotermostato a batteria Vimar 01913 dipenderà da quante volte il funzionamento a pile dovrà sopperire ad eventuali cali di tensione di tipo elettrico. Tra l’altro nell’opzione di vendita vi sono incluse 2 batterie ricaricabili nel prezzo.

Risparmio energetico e attenzione al cliente finale, proprio come piace a noi di cronotermostato.com che nell’esprimere un giudizio sul prodotto, teniamo presente anche di questi dettagli.
Apprezziamo molto la scelta di lasciare un’uscita a relè con contatto pulito, in scambio comandato dallo stesso cronotermostato 01913, in modo da aumentare la funzionalità di questo strumento, consentendo un collegamento con altri dispositivi elettrici già presenti in casa, come i sensori di movimento o altro ancora.

Un dispositivo GSM in grado di offrire all’utente quella praticità di funzionamento e quelle caratteristiche tecniche volte a migliorare il benessere climatico dell’ambiente casa, senza raggiungere le cifre più elevate e i prezzi impegnativi per l’acquisto di strumenti climatici come i cronotermostato wireless.

Naturalmente questo cronotermostato a batterie consente di regolare la temperatura di casa ogni ora, che è una caratteristica base dei crono moderni, come pure di impostare i parametri principali che caratterizzano il funzionamento di questo tipo di termostati.

All’interno della famiglia Vimar dobbiamo fare una distinzione netta tra il 01915, solitamente più utilizzato per la regolazione dei condizionatori e split e il Vimar 01913 che viene  per lo più considerato un cronotermostato per caldaia. Ad ogni modo si precisa però che non si tratta di una regola ferrea e molto dipende dalla predisposizione che realizzarà l’installatore in fase di montaggio.

Attraverso il display del cronotermostato Vimar sarà possibile programmare ben 4 tipi di temperatura differenti utilizzabili quindi sia quando il clima è più rigido, come accade in inverno e sia quando si percepisce più caldo, come durante la stagione estiva.
T1, T2, T3 e l’immancabile modalità antigelo, caratterizzeranno un cronotermostato elettrico dalle tante risorse, che si impegnerà senza lesinare energie, per garantire un benessere termico sempre efficiente. Basterà ogni anno controllare le batterie e verificarne la carica, per utilizzarlo durante l’interno arco dell’anno con grande soddisfazione.

Molti utenti spesso ci segnalano problemi e preoccupazioni relativamente a ipotetici guasti che porterebbero a pensare a una sostituzione del prodotto. In realtà, accade quasi sempre di un cattivo inserimento delle batterie o di utilizzo di pile già scariche, ma quasi mai di un apparecchio realmente rotto o mal funzionante.
Per essere certi di un prodotto di qualità, consigliamo delle pile a lunga durata, magari in offerta

Molti aspetti del termostato Vimar 01915 sono comuni a quelli del suo fratellino maggiore, anche se sussistono alcune piccole differenze rispetto adl 01913 che, ad esempio, offre 4 modalità di funzionamento: manuale a tempo, automatico, antigelo, spento e spento a tempo stabilito.

Altra possibilità offerta da casa Vemer Idea nella produzione di questo cronotermostato GSM è un ingresso digitale 120-230 V utilissimo per segnalare eventuali allarmi tecnici.

Ad ogni modo, chi è abituato ad un termostato manuale o a frequenti modifiche della temperatura tra le pareti domestiche, potrà fare uso frequente della programmazione manuale, mentre nel momento in cui si suppone di avere degli appuntamenti fissi nei week end o una routine settimanale piuttosto rigida, si potrà utilizzare con soddisfazione la modalità automatica.

L’aspetto forse più interessante che fa del cronotermostato Vimar 01913, uno strumento di termoregolazione che ha generato opinioni e impressioni favorevoli, è proprio la caratteristica GSM (acronimo di Global System for mobile comunication).
Trattasi di un sistema che ha raggiunto una distribuzione sempre più importante, specie in Italia, Paese che assime al Giappone, sembra nutrire un affezione speciale verso questo mezzo di comunicazione: il telefonino.

Vimar 01913 ha una tecnologia GSM che permette di regolare il riscaldamento o, più in generale il clima, grazie ad un comando via telefono e quindi senza pressione manuale dei tasti sul display.
Una comodità non da poco per chi si trova ancora fuori casa e ha il desiderio di accendere la caldaia  e assicurarsi una doccia calda e accogliente al proprio ritorno. Mai più problemi di acqua gelida e di tubature ancora fredde, incapaci di riscaldarsi nell’istante stesso in cui si ritorna a casa, ma allo stesso tempo mai più sprechi energetici a causa di accensioni prolungate del termoregolatore, proprio per garantirci un tepore caldo al nostro rientro.

Sarà sufficiente un messaggio di testo e sfruttare la tecnologia della comunicazione via telefono, per migliorare il benessere climatico di casa e ritrovarso perfetto quano rincasiamo.
Crono per caldaia e per accendere l’impianto di condizionamento di casa, ma non solo. E già perchè il Vimar GSM permette di attivare, disattivare, ma anche solo controllare l’uscita supplementare di cui è fornito il dispositivo. In questo modo, con una opportuna configurazione, di facile attuazione, sarà possibile controllare e gestire l’allarme di casa come o l’accensione della vasca idromassaggio, aumentando potenzialmente le opportunità di comfort nella casa per tutta la famiglia.

Una piccola nota di demerito per Vimar Idea, che certo non rovinerà la valutazione della nostra recensione o l’opinione più che soddisfacente che ci ha dato, è la mancata offerta di una specifica sim card per il funzionamento del telefonino e sfruttare tutti i vantaggi del crono GSM 01913. Potrebbe essere un’idea di cui Vimar cronotermostati potrebbe far tesoro.
Per completare l’informazione su questa funzionalità, precisiamo come questo termoregolatore non garantisca una piena operatività con il gestore di telefonia “Tre”. Dispiace per gli amici italiani affezionati a questa compagnia di telefono, ma è proprio così, perchè ancora oggi, si segnalano drammatici problemi di campo.

Qualora ci fossero utenti meno sensibili al richiamo del telefonino, per apprezzare a pieno la programmazione via messaggi di questo cronotermostato Vimar, informiamo che sarà possibile gestire e comandare questo strumento anche tramite pc. Il programma Easy Tool, incluso nella scatola dell’apparecchio, insieme al manuale delle istruzioni, consentirà di svolgere le stesse funzioni e impostare le modalità preferite, in combinazione con interfaccia 01998.S.

Questo cronotermostato a batterie consente di impostare sino a 8 numeri di telefono differenti a cui far mandare o ricevere gli sms con i comandi o le segnalazioni di allarme, dando la possibilità a tutti i componenti della famiglia di decidere autonomamente la temperatura di casa e il funzionamento di alcuni componenti elettrici presenti in casa, messi in comunicazione con il dispositivo.

Prezzi

Abbiamo deciso di stilare una recensione su questo apparecchio termico Vimar, dopo una serie di segnalazioni ricevute dai nostri lettori. In tutta sincerità, rispetto a modelli proposti da altri marchi, dotati di tecnologia per attivazione via cellulare, abbiamo notato dei prezzi un po’ alti. Quando notiamo dei costi un po’ elevati rispetto a prezzi di cronotermostati simili non possiamo che storcere il naso e appuntare un piccolo meno sul foglio dei nostri giudizi. In questo caso però il cronotermostato Vimar Idea ci è piaciuto. Siamo troppo amanti della tecnologia semplice per non essere soddisfatti della sua usabilità. E’ vero che a questi prezzi si può trovare un cronotermostato elettronico di tutto rispetto, ma se consideriamo la comodità della programmazione via cellulare, possiamo anche chiudere un occhio e ritenere i 230 euro d’acquisto, spesi discretamente bene.

Opinioni

Ero alla ricerca online di un sostituto per il mio Cronotermostato Orieme e, come sempre accade da un po’ di tempo, ho cercato su ebay il dispositivo che più mi aggradasse a prezzi non troppo importanti. Non avevo grosse pretese, bastava che fosse un cronotermostato a parete di un marchio abbastanza conosciuto. Ho confrontato poi i prezzi online e anche se si trattava di un sistema di termoregolazione usato mi sembrava un’occasione da non perdere. Con una sessantina di euro ho acquistato un crono da muro perfetto e funzionante. Salvo poi capire da buon ignorantone quale sono che il cronotermostato Vimar 01913 non aveva gli stessi collegamenti del mio vecchio Orieme!!!

Per fortuna ho un elettricista in famiglia, altrimenti anziché risparmiare, avrei finito con il pagare il doppio del costo di un apparecchio nuovo!! Comunque funziona egregiamente e se lo riesco a comandare io penso lo possa fare anche un bambino!

Luca F. -giornalista freelance-

 

 

2 Comments

  1. gianni 6 marzo 2017
    • admin 29 dicembre 2017

Leave a Reply