Anself 3A

Cronotermostato settimanale Anself 3A

Dopo aver testato in prima persona le funzionalità del cronotermostato Anself 3A è stato possibile riscontrare le sue caratteristiche e le principali funzioni, che rendono questo dispositivo un alleato prezioso per garantire un clima interno confortevole e conseguire una riduzione dei consumi di tipo energetico.

cronotermostato anself 3a

Questo apparecchio di riscaldamento dell’acqua termostato in formato mini, che prevede un tipo di programmazione settimanale, può contare su un buon livello di sicurezza ed affidabilità visto che consente di impostare la condizione termica del proprio ambiente domestico, rilevando la temperatura tramite un sensore dal buon livello di sensibilità e confrontando i parametri di temperatura che lo stesso utente fissa. Il cronotermostato Anself 3° è indicato per il controllo del riscaldamento degli ambienti interni di diverse tipologie di immobili a destinazione abitativa, ad uso industriale oppure commerciale, ma può essere usato anche in luoghi molto frequentati quali: ospedali, hotel, edifici civili e locali commerciali, in cui, la regolazione della temperatura ambientale diviene essenziale.

Caratteristiche e funzionamento

Esaminando i dettagli tecnici di cui è provvisto questo regolatore di temperatura, che può contare su una tensione di funzionamento 110-230V, bisogna evidenziare il pratico pulsante a sfioramento. Passando poi alle peculiarità specifiche dello schermo va sottolineato che il dispositivo monta un Display LCD Touch Screen.
Parliamo di uno schermo sottile ed ampio, con il quadro celeste che diventa illuminato, mediante un semplice sfioramento, così facendo è possibile sperimentare una lettura agevole del display anche al buio, quando è sera, senza la necessità di accendere le luci e rischiare di svegliare chi, in casa, sta già dormendo. Per rendere più facile la programmazione settimanale, il dispositivo può sfruttare 6 + 1 palinsesti periodici che assicurano diverse opzioni di scelta all’insegna di una modalità di uso alquanto flessibile.
Utilizzando queste modalità innovative si può beneficiare della funzione di calibrazione della temperatura e della compensazione della temperatura, estremamente utili per stabilire il comfort ottimale, senza sprecare troppi euro.

 

Per quanto riguarda i dati relativi alla temperatura si hanno a disposizione differenti voci che possono essere visualizzate quali:

gamma di temperatura ambiente (5-35 ℃);
set range di temperatura (5-99 ℃);
temperatura ambiente (0-45 ℃, 5-95% di umidità, senza temere il processo di condensa);
temperatura di stoccaggio (-5-55 ℃).

Per poter godere in pieno di un ambiente interno ben riscaldato senza troppe preoccupazioni relative alla costante verifica del funzionamento dell’apparecchio e dell’impostazione del grado termico, si ha a disposizione una pratica modalità d’uso che consente di eseguire un costante monitoraggio del riscaldamento. Si tratta della funzione Room Controller temperatura ossia del controllo del comfort domestico che permette in questo modo di mantenere una precisa temperatura entro 1 ℃ del livello impostato; va specificato però che gli utenti che hanno usato il cronotermostato Anself 3A hanno avuto modo di notare che esiste una leggera discrepanza nel rilevamento della precisa temperatura ambientale, dovuto probabilmente al fatto che la sonda interna legge le temperature con una precisione di 0,5°C. Considerato il range abbastanza ampio e delle minime sfasature legate ad un posizionamento non ideale del cronotermostato, è possibile, a volte, non essere soddisfatti della temperatura impostata.

Prezzi

Per quanto riguarda il prezzo di vendita del cronotermostato Anself 3°, sulla piattaforma del famoso e-commerce www.amazon.it/ il modello viene venduto a 25,99 euro, un prezzo sensibilimente più basso rispetto ai prezzi esposti nei negozi.
Si tratta di un costo basso, anche se fa intendere come l’apparecchio termico abbia più di una pecca, di cui parleremo tra un po’. Ad ogni modo spendere meno di 30 euro per acquistare un cronotermostato è molto positivo e dal punto di vista del valore commerciale, ci sentiamo di dire che si tratta di un punto a favore e tutti coloro i quali trovassero L’Anself3A in offerta dovrebbero farci più che un pensierino, prima di puntare su altri modelli.

Recensioni di chi ha provato Anself 3A

In base alle opinioni rese note dagli utenti finali è possibile stilare un breve elenco dei punti di forza e degli aspetti negativi del cronotermostato Anself 3A, un prodotto che tutto sommato può contare su un discretto rapporto qualità/prezzo, accontentando l’utente medio al 100% e soddisfacendo anche un’utenza più pignola che però aveva deciso di non puntare su di un prodotto di termoregolazione di fascia medio alta. Dal punto di vista estetico viene apprezzato il suo design geometrico che rende decisamente intuitivo il suo uso, come anche la sua facilità di programmazione a livello settimanale, mentre le principali lamentele dei consumatori sono rivolte nei confronti della fase di installazione del termostato. Le critiche più comuni riguardano il processo di installazione ovvero non solo l’impostazione dei parametri d’utilizzo, ma anche le difficoltà di montaggio del dispositivo sulle scatole incassate a muro in quanto sono generalmente rettangolari, mentre il dispositivo si dimostra più facile da installare sulle scatole dal perimetro tondo o quadrato, per sopperire a tale difficoltà si rende necessario usare un coperchio che deve essere forato per poter piantare stabilmente il termostato. Un altro aspetto sfavorevole rilevato dai consumatori finali è la sua finalità visto che è stato ideato per le caldaie con un filo unico (220v), può essere adottato anche con le caldaie con 2 fili ma devono essere apportare delle preliminari modifiche quali: dapprima si deve dissaldare il collegamento del jumper 1 e poi collegare quello del jumper 2. È stata anche osservata una piccola pecca per quanto riguarda le caratteristiche del touchscreen, il quale risulta poco visibile nel caso in cui il termostato è in standby.
Quando lo si lascia acceso senza effettuare delle azioni attive o toccare alcun tasto, lo schermo è del tutto invisibile, ad eccezione del simbolo rosso del tasto di accensione-spegnimento. Un altro handicap che è stato riscontrato da chi ha già provato il cronotermostato settimanale Anself 3A riguarda le istruzioni: tanti utenti non hanno apprezzato la mancanza di istruzioni in lingua italiana, in quanto il manuale delle istruzioni è disponibile solo in inglese.
In realtà, anche se le spiegazioni interne sono relativamente semplici e di facile intuizione anche per chi conosce l’inglese, in realtà era naturale aspettarci di più per un’azienda che produce cronotermostati, con l’ambizione di imporsi sul mercato globale.

 

 

Leave a Reply